SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

Un'avventura

  • Uscita:
  • Regia: Marco Danieli
  • Cast: Michele Riondino, Laura Chiatti, Valeria Bilello, Giulio Beranek, Alex Sparrow, Gabriele Granito, Simone Corbisiero, Roberto Negri, Dora Romano, Barbara Cichiarelli, Thomas Trabacchi
  • Prodotto nel: 2019 da MARCO DE ANGELIS PER LOS HERMANOS, LUCKY RED CON RAI CINEMA
  • Distribuito da: LUCKY RED

TRAMA

Sulle note delle intramontabili canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, Matteo e Francesca scoprono l'amore, si perdono, si ritrovano, si rincorrono, ognuno inseguendo il proprio sogno: lei vuole essere una donna libera, lui vuole diventare un musicista. Francesca gira il mondo per cinque anni, mentre Matteo rimane a scrivere canzoni d'amore. Quando Francesca ritorna porta con sé il vento di cambiamento degli anni '70, fatto di emancipazione, progresso ed evasione. I due si ritrovano e il loro amore rinasce più forte di prima, ma la loro storia seguirà sentieri inaspettati. Un omaggio agli autori delle canzoni: Battisti e Mogol.

Dalla critica

  • Cinematografo

    Non sarà un’avventura. Ma questo film è proprio un’avventura. O meglio un’operazione, che per quanto non sia pienamente riuscita, è comunque coraggiosa nel suo intento. D’altronde chi sognerebbe di fare un musical con le musiche dei celebri Lucio Battisti e Mogol? Il rischio d’impresa è davvero alto. Lo ha corso il regista Marco Danieli coadiuvato dalla sceneggiatrice Isabella Aguilar, dagli autori delle musiche Pivio & Aldo De Scalzi (già pluripremiati con la colonna sonora di Ammore e malavita ) con la consulenza artistica dello stesso Mogol. E ovviamente i produttori Mattia Guerra e Stefano Massenzi e i protagonisti di questa storia d’amore tormentata, Laura Chiatti e Michele Riondino. Sulle note di Io vivrò ( senza te ), Non è Francesca , Acqua azzurra, acqua chiara , Dieci ragazze per me e Balla Linda i due amanti si innamorano, si perdono, si ritrovano, si rincorrono e si tradiscono. La storia è quello che è, piuttosto banale. Fondamentalmente fa da mera cornice e suscita poche Emozioni (brano cult che manca all’appello), perché tutto ruota intorno alle celebri canzoni (dieci, per la precisione) di Battisti che in qualche modo dovevano essere legate l’una all’altra. Alla base di tutto c’è l’intento di celebrare uno dei più grandi cantanti e musicisti italiani di sempre. Un po’ sulla scia di Across the Universe , musical colorato realizzato su trenta canzoni dei Beatles. Ma, restando all’interno dei nostri confini, si può dire vicino al tentativo sperimentato lo scorso anno con la musica lirica dal regista Christian De Mattheis insieme a quelli de Il volo con il film Un amore così grande . Il ritorno al sottogenere dei musicarelli, tanto in voga negli anni sessanta, e di conseguenza la stessa pellicola non convincevano. Neanche questa, che vanta tra le altre cose la partecipazione di Diodato, appassiona. E nel complesso quest’ avventura risulta piuttosto “stonata”. Mogol però si dichiara soddisfatto e pensa che anche Battisti ne sarebbe contento. Di sicuro, il coraggio non manca.

  • Il Giornale

    Matteo e Francesca, in quasi due ore, si amano, si lasciano, si ritrovano. Meno male che ci sono le canzoni di Mogol e Battisti a giustificare, in parte, il prezzo del biglietto. Per il resto, questo volonteroso musicarello che prova ad imbastire una trama intorno a intramontabili melodie come 'Acqua azzurra acqua chiara' o 'Non è Francesca', non appassiona mai. La Chiatti e Riondino si sforzano, il più delle volte invano, di rendere credibili dialoghi e situazioni che sfiorano il ridicolo. Merita un plauso l'intensa Valeria Bilello.

  • La Repubblica

    (...) L'idea alla base di 'Un'avventura' è chiara. Fare un musical vintage alla 'Mamma mia!' su parte del repertorio di Lucio Battisti, scrivendo scene "addosso" alle canzoni: ed ecco 'Non è Francesca', 'Balla Linda' e così via... Sarà vero ciò che dice un personaggio («Le canzoni d'amore sono quelle che non invecchiano»), però il film ha un problema d'identità. Non è un musical (Riondino e Chiatti se la cavano a cantare, ma le coreografie sono inesistenti); non è un musicarello come quelli che sceneggiavano le canzoni pop anni 60. Il filone cui si avvicina di più è lo "jukebox musical", definizione generica per gli spettacoli che utilizzano canzoni popolari.

VEDI TUTTE LE RECENSIONI

In programmazione in questi cinema

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

10 giorni senza mamma

  • Uscita:
  • Regia: Alessandro Genovesi
  • Cast: Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Angelica Elli,...

Carlo e Giulia sono sposati e hanno tre figli. Carlo, completamente assorbito dal proprio lavoro, è un padre assente,...

Scheda e recensioni

Modalità Aereo

  • Uscita:
  • Regia: Fausto Brizzi, Chiara...
  • Cast: Lillo, Violante Placido, Paolo Ruffini, Dino...

Diego è un imprenditore bello, ricco, famoso. Tutta la sua vita è dentro un cellulare di ultima generazione. Ivano...

Scheda e recensioni

Un'avventura

  • Uscita:
  • Regia: Marco Danieli
  • Cast: Michele Riondino, Laura Chiatti, Valeria Bilello,...

Sulle note delle intramontabili canzoni scritte da Lucio Battisti e Mogol, Matteo e Francesca scoprono l'amore, si...

Scheda e recensioni

Alita - Angelo della battaglia

  • Uscita:
  • Regia: Robert Rodriguez, James...
  • Cast: Rosa Salazar, Christoph Waltz, Jennifer Connelly,...

Una ragazza che vive nel corpo di un cyborg desidera recuperare la memoria per scoprire chi è veramente.

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...